Il Punto Amico della Risanamento è stato creato con l'intento di aiutare i soci con problemi o difficoltà a trovare una soluzione, orientandoli tra servizi ed agevolazioni disponibili erogati da  Stato, Comune, Enti Locali e privati.
PER RICHIEDERE BONUS E AGEVOLAZIONI SONO ORMAI INDISPENSABILI SPID E ISEE. RACCOMANDIAMO AI NOSTRI SOCI DI DOTARSI AL PIÙ PRESTO DI SPID E ISEE CONTATTANDO UN PATRONATO PER RICEVERE ASSISTENZA.
Lo SPID, è il Sistema Pubblico di Identità Digitale con cui si può accedere a una moltitudine di servizi. Per ottenere SPID, è necessario possedere uno smartphone, meglio se con il riconoscimento delle impronte digitali, un indirizzo email, che ogni possessore di smartphone ha, e un po’ di dimestichezza con internet. SPID: https://www.spid.gov.it/
L’ISEE (Indicatore di Situazione Economica Equivalente) è un numero che indica la capacità economica di una persona. Va richiesto gratuitamente all’inizio di ogni anno in due modi: tramite un patronato, prenotando un appuntamento in cui presentare una serie di documenti previsti dalla legge; tramite l’ISEE precompilato disponibile sul sito dell’INPS. ISEE: https://www.inps.it/prestazioni-servizi/come-compilare-la-dsu-e-richiedere-l-isee

03/10/2022

I principali aiuti e sussidi ancora attivi nel 2022

Il sito www.leggioggi.it ha pubblicato un utile riassunto dei principali bonus ancora attivi nel 2022, con l'esclusione di quelli delle amministrazioni locali.

La pagina è disponibile qui.

30/09/2022

"Bonus bollette"nel decreto "Aiuti bis": non tutto ciò che luccica è oro

Il decreto-legge 9 agosto 2022, n. 115 noto come "Aiuti bis", convertito con modificazioni dalla legge 21 settembre 2022, n. 115, ha previsto il cosiddetto "Bonus bollete da 600 euro". Onde evitare eccessive illusioni, va sottolineato che il bonus dipende da molte condizioni la cui complessità è analizzata, per esempio, in questo documento del Dipartimento Scientifico della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro.

Potete leggere qui il documento.

26/09/2022

Indennità una tantum per autonomi e liberi professionisti: domande fino al 30 novembre

Lavoratrici e lavoratori autonomi e professionisti e professioniste per ottenere il bonus 200 euro e l’integrazione di 150 euro devono inviare la domanda online all’ente di previdenza di riferimento. da oggi, e fino al 30 novembre

In caso di doppia iscrizione, a una cassa di previdenza privata e all’INPS, la richiesta dovrà essere inviata necessariamente all’Istituto. Gli aspiranti beneficiari dell’indennità dovranno, quindi, seguire le indicazioni fornite dai singoli enti di previdenza e stabilite in linea con le disposizioni del decreto attuativo.

Sul sito Inps è attiva  la procedura per richiedere l’indennità una tantum prevista dal decreto-legge n. 50/2022. Possono presentare domanda i lavoratori autonomi e professionisti iscritti alle gestioni previdenziali Inps in possesso dei requisiti indicati nella circ. 103/2022. Nel dettaglio possono presentare istanza i lavoratori:

– iscritti alla gestione speciale Inps degli artigiani;
– iscritti alla gestione speciale Inps degli esercenti attività commerciali;
– iscritti alla gestione speciale per i coltivatori diretti, per i coloni e mezzadri,
compresi gli imprenditori agricoli professionali;
– pescatori autonomi di cui alla legge n. 250/1958 iscritti all’Inps;
– liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata Inps, ivi compresi i partecipanti
agli studi associati o società semplici.


Sono destinatari dell’indennità anche i lavoratori iscritti in qualità di coadiuvanti e coadiutori alle gestioni previdenziali degli artigiani, esercenti attività commerciali, coltivatori diretti coloni e mezzadri.

 

Allegati

22/09/2022

35.000 pass di viaggio per i giovani in Europa. Domande on line, 11 - 25 ottobre 2022

Dall’11 al 25 ottobre 2022 i giovani europei possono presentare domanda per ottenere un pass di viaggio gratuito per visitare e scoprire l’Europa. La Commissione europea ha aperto la seconda tornata di candidature del 2022 per l’iniziativa DiscoverEU, con cui mette a disposizione 35.000 pass di viaggio gratuiti in Europa, sui 70.000 previsti per questo anno, a favore dei giovani diciottenni dell’Unione.

I giovani nati tra il 1º gennaio e il 31 dicembre 2004 che siano cittadini o legalmente residenti in uno dei Paesi UE, compresi i Paesi e Territori d'oltremare (PTOM), oppure in uno dei Paesi terzi associati al programma Erasmus+ (Islanda, Liechtenstein, Macedonia del Nord, Norvegia, Serbia e Turchia).

I candidati ammissibili che supereranno con successo il quiz di selezione avranno la possibilità di viaggiare in Europa per un massimo di 30 giorni nel periodo compreso tra il 1º marzo 2023 e il 29 febbraio 2024. Sarà possibile viaggiare da soli o in gruppo di non più di cinque persone.

I beneficiari del pass viaggeranno, di norma, in treno. Tuttavia potranno utilizzare anche altri mezzi di trasporto, come l'autobus o il traghetto o, in casi eccezionali e quando non sono disponibili altri mezzi, l'aereo, così da consentire la partecipazione pure ai giovani che vivono in regioni remote o insulari o con esigenze particolari.

I candidati selezionati potranno scegliere un pass con opzione di viaggio fissa oppure flessibile: nel primo caso è possibile visitare massimo 2 Paesi che siano Stati UE o Paesi terzi associati al programma Erasmus+ e le date di viaggio, una volta fissate, non possono essere cambiate. Scegliendo invece l’opzione flessibile è possibile viaggiare in tutti i Paesi ammissibili e le date di viaggio restano flessibili, pur nel limite di tempo di 30 giorni dall’inizio della validità del pass e con un numero definito di giorni di viaggio. In entrambi i casi il pass avrà un valore, di norma, pari a 251 euro.

L’iniziativa DiscoverEU è stata lanciata per la prima volta nel giugno 2018, a seguito di una proposta del Parlamento europeo. DiscoverUE è diventata attualmente un’azione sostenuta dal nuovo programma Erasmus+ 2021-2027. Ogni anno sono previste due tornate di candidature per ottenere il pass. Dal lancio dell'iniziativa, nel 2018, più di 165.000 giovani hanno beneficiato del pass di viaggio.

Domande e maggiori informazioni qui.

22/09/2022

Scholé Bologna: centro di aiuto allo studio per i ragazzi delle scuole superiori

Scholé Bologna è un centro di aiuto allo studio rivolto ai ragazzi delle scuole superiori. Gli studenti possono affrontare lo studio con il sostegno gratuito di volontari, professori e studenti universitari. Per iscriversi è sufficiente presentarsi dalle 15,30 alle 17,30 nei giorni di apertura per un colloquio con un insegnante dello staff con cui concordare un percorso di recupero e di aiuto.

Via Zaccherini Alvisi 11
Bologna,
tel 051 303809


schole@fastwebnet.it

www.scholeclub.it

 

Allegati

22/09/2022

Decreto Aiuti ter: bonus 150 euro per pensionati e diverse categorie di lavoratori

Possono accedere al nuovo bonus di 150 euroi  dipendenti con una retribuzione imponibile nella competenza del mese di novembre 2022 non eccedente l’importo di 1.538 euro, ma anche:

  • pensionati con reddito personale assoggettabile a IRPEF non superiore a 20mila euro nel 2021,
  • lavoratori autonomi,
  • stagionali,
  • lavoratori domestici;
  • co.co.co.
  • dottorandi e assegnisti di ricerca,
  • lavoratori dello spettacolo,
  • percettori RdC,
  • percettori di Naspi e Dis-Coll a novembre 2022,
  • percettori di disoccupazione agricola,
  • coloro che hanno beneficiato nel 2021 delle indennità per lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali, dello spettacolo e dello sport.

Le suddette categorie dovranno avere un reddito non superiore a 20.000 euro per il 2021.

22/09/2022

Bonus lavoratori autonomi di 350 euro nel Decreto Aiuti ter

Nella bozza del Decreto Aiuti ter in via di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, e in particolare all’articolo 21, si legge che:

“L’indennità una tantum prevista dal decreto di cui all’articolo 33 del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 convertito, con modificazioni, con la legge 15 luglio 2022, n. 91 è incrementata di 150 euro a condizione che, nel periodo d’imposta 2021, abbiano percepito un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro e conseguentemente il limite di spesa di cui al comma 1 dello stesso articolo 33 è incrementato di 412,5 milioni di euro per l’anno 2022.”

Invece di erogare un doppio contributo, come sarà invece per le categorie di beneficiari che hanno già ricevuto il bonus 200 euro, il bonus autonomi sarà erogato a chi ne fa richiesta nell’importo di:

200 euro, per i professionisti con reddito non superiore a 35mila euro nel 2021;
350 euro, per i professionisti con reddito non superiore a 20mila euro nel 2021.

13/09/2022

Bologna: incentivi per l’acquisto di bici elettriche e cargo bike

Il contributo sale quest’anno a 500 euro per le biciclette a pedalata assistita e a 1.000 per le cargo bike con l’obiettivo di 2.000 nuovi mezzi sostenibili in città.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente tramite SPID nel portale comunale dedicato, dove sono riportati tutti dettagli:
https://www.comune.bologna.it/servizi-informazioni/incentivi-bici-cargo-bike-pedalata-assistita

L’iniziativa è rivolta ai residenti nel Comune di Bologna, a tutti coloro che abitano nel territorio della città metropolitana e sono dipendenti in sedi di lavoro a Bologna in Enti ed aziende che abbiano un accordo di Mobility Management vigente con il Comune di Bologna.

Puoi richiedere l’incentivo a partire dal 13 settembre 2022, fino a esaurimento del fondo disponibile, per bici e cargo bike acquistate non prima del 29 giugno 2022.

Informazioni dettagliate qui.

12/09/2022

Attenzione ai falsi messaggi INPS

Con un comunitato stampa del 12 settembre, INPS mette in guardia da false email apparentemente inviate dall'istituto.

Negli ultimi giorni si sono registrate diverse segnalazioni in rete relative a presunte e-mail trasmesse dall’Istituto. Dietro la promessa di un rimborso economico o dietro la notifica di un mancato versamento di contributi, il mittente richiede un aggiornamento delle coordinate bancarie o un bonifico immediato per evitare sanzioni. Si tratta di un tentativo di truffa online, con l'utilizzo del logo Inps e con un linguaggio volto a trarre in inganno il destinatario del messaggio.


Si rammenta che Inps non invia tali comunicazioni via mail e che l’Istituto non trasmette allegati in formato “.exe”, né link nel corpo delle proprie comunicazioni. Si raccomanda in tal senso di adoperare la prudenza di rito e, quindi, di:


• non cliccare su eventuali collegamenti esterni contenuti in e-mail o sms
presumibilmente trasmessi da Inps;
• non scaricare file allegati in formato ".exe";
• verificare sempre il mittente della comunicazione;
• consultare, sul sito dell'Inps, il vademecum "Attenzione alle truffe", periodicamente aggiornato con le ultime segnalazioni pervenute;
• informare, in caso di ulteriori dubbi, il nostro contact center (803.164 da fisso, 06.164.164 da cellulare) o i profili social ufficiali dell’Istituto per un’ulteriore verifica

Allegati

08/09/2022

Prezzi del gas calmierati per gli utenti vulnerabili

Il Decreto-Legge 9 agosto 2022, n. 115 – Misure urgenti in materia di energia, emergenza idrica, politiche sociali e industriali, meglio noto come Decreto Aiuti bis, per fronteggiare l’aumento del gas naturale ha determinato prezzi calmierati per i clienti vulnerabili a partire dal prossimo gennaio. Il provvedimento non fissa, direttamente, una decurtazione dei costi in bolletta, ma prevede l’applicazione di prezzi ridotti in base a criteri fissati dall’ dall’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA).

Ulteriori informazioni in questo articolo.

Iscrizione newsletter

Iscriviti

Contattaci

Codice di controllo